Parliamo del Cresme, un illustre ente di ricerca che fornisce al settore privato e alle istituzioni pubbliche informazioni per analizzare e prevedere l’andamento del mercato delle costruzioni e dei mercati connessi.

Un’attività intensa quella del Cresme: ogni anno l’istituto realizza oltre trenta rapporti sui temi centrali per il settore edile, dell’ambiente, dell’impiantistica e dello sviluppo del territorio.

In particolare, lo scorso 13 marzo è stato presentato a Milano il Quarto Rapporto Congiunturale e Previsionale sul mercato dell’installazione degli impianti in Italia 2018-2021.

Rapporto Cresme: analisi economica mercato impianti in Italia

 

Perché questo rapporto?

Il Cresme, in collaborazione con CNA Impianti, Anima, Angaisa e Mostra Convegno Expocomfort (MCE) vuole aiutare gli operatori a:

interpretare il mercato e le dinamiche di consumo
come si leggono i cambiamenti di mercato e come si interpretano le caratteristiche della domanda e dell’offerta in evoluzione
avere un focus sul mercato idraulico
fare una analisi del mercato degli impianti termici, di climatizzazione e di ventilazione, oltre che degli impianti idraulici e idrico sanitari
avere un focus sul mercato elettrico e della sicurezza
dare una chiave di lettura in ambito di impianti antincendio, impianti elettrici civili e industriali, impianti di telefonia e trasmissione dati, impianti di elevazione, sistemi automatici di apertura e chiusura, impianti di energie rinnovabili

Tante interessanti informazioni dunque.
E l’edizione 2018 include anche, su richiesta, un approfondimento statistico sul mercato degli impianti in ogni provincia italiana.

 

Cosa dice il rapporto?

La crescita del mercato impiantistico

Il Rapporto Congiunturale descrive un mercato in crescita, forte anche delle evoluzioni tecnologiche in atto.

Nel corso del 2017 infatti l’Istituto ha attestato una crescita del 5% rispetto all’anno precedente, calcolata sul fatturato della filiera impiantistica per l’edilizia.
La fonte di analisi sono stati i volumi di affari di industrie, distributori e installatori.

I numeri del mercato che emergono dal rapporto sono interessanti: 200 mila unità locali coinvolte, 750 mila addetti, 119 miliardi di euro di fatturato complessivo.

 

Dove trovare il rapporto

Il Rapporto si può richiedere al Cresme, direttamente dal sito web dell’istituto.

 

Vuoi dirci la tua sull’argomento?
Lasciaci un commento oppure contattaci


scritto da

Condividi