Cliente che risparmia,
cliente contento

Tutti – lo sappiamo – sperano di poter risparmiare sul riscaldamento senza rinunciare al comfort.

Da buon consulente del riscaldamento, è importante saper dare i giusti consigli al cliente, utili per lui e per il buon funzionamento dell’impianto.


ENEA in particolare ha emesso un decalogo sul tema.
Potresti utilizzarlo per aiutare i tuoi clienti nel migliore utilizzo del proprio impianto.

Come faccio a risparmiare sul riscaldamento?

Dì la verità … quante volte ti hanno fatto questa domanda sperando nei tuoi preziosi consigli di esperto del settore?


risparmiare sul riscaldamento: i consigli

 

I migliori consigli per risparmiare sul riscaldamento

Il tuo cliente potrebbe trovare molto utili i consigli di ENEA!
Alcuni sono abbastanza scontati e conosciuti ma altri, se applicati, potrebbero fare la differenza in bolletta e nei costi finali del riscaldamento domestico.

Ecco cosa consiglia ENEA per risparmiare sul riscaldamento:

Attenzione alla manutenzione degli impianti

Questa è la regola di base, sia per motivi di sicurezza che per evitare sanzioni previste dalla legge. Oltre infatti ad evitare multe, chi esegue regolarmente revisioni e manutenzioni si garantisce un impianto ben funzionante e che inquina meno.

Controllare la temperatura degli ambienti

Una temperatura eccessiva, in casa o in un ambiente di lavoro, non è consigliabile per  motivi di salute oltre che di consumo. La normativa vigente consente una temperatura fino a 22 gradi. Puoi consigliare al tuo cliente di abbassare ulteriormente il calore ad un valore che garantisca comunque il comfort necessario e permetta di risparmiare sul riscaldamento e sui consumi di combustibile.

Rispettare i tempi di accensione

L’Italia è suddivisa in 6 zone climatiche. Per ciascuna la legge indica il tempo massimo di accensione giornaliera del riscaldamento. Si va dalle 14 ore al giorno concesse al Nord e sugli Appennini, alle 8 ore giornaliere previste al Sud e sulle Isole.

Installare pannelli riflettenti tra il muro e il termosifone

Questo è un buon consiglio che puoi dare al tuo cliente. Operazione semplice ma molto efficace per ridurre le dispersioni di calore e dunque i consumi.

Schermare le finestre durante la notte

Questo consiglio permette di ridurre le dispersioni di calore verso l’esterno.Si tratta di chiudere persiane e tapparelle o mettere tende pesanti ai vetri.

Sgombrare il termosifone da eventuali ostacoli

Piu’ il termosifone è libero, piu’ diffonde calore. Questa semplice regola dice in sostanza che è bene evitare di mettere tende o mobili davanti ai termosifoni, come pure usare i radiatori come asciuga biancheria. Ostacolando la diffusione di calore infatti si generano sprechi. Lo stesso buon senso è da consigliare per le finestre: lasciarle aperte troppo a lungo causa dispersione del calore prodotto.

Controllare l’efficienza della propria casa

E’ importante valutare lo stato d’isolamento termico di pareti e finestre e l’efficienza degli impianti di climatizzazione. Per questo è bene consigliare a tutti di eseguire la diagnosi energetica dell’edificio. Oltre infatti a conoscere lo stato della propria abitazione, il tuo cliente potrà individuare interventi di efficientamento energetico, anche beneficiando delle numerose agevolazioni fiscali in vigore in questo ambito.

Installare impianti di riscaldamento innovativi

Puoi eseguire una valutazione per sostituire, ad esempio, un vecchio generatore di calore con uno a condensazione o a pompa di calore ad alta efficienza. Un buon consiglio da dare al cliente è dunque quello di rinnovare il proprio impianto con uno piu’ moderno ed efficiente.

Valutare soluzioni tecnologiche innovative

La domotica aiuta a risparmiare. Cronotermostati e regolatori di presenza elettronici consentono di regolare a distanza la temperatura degli ambienti e il tempo di accensione degli impianti di riscaldamento, in modo da mantenerli in funzione quando necessario. Consigliali a chi non li ha ancora!

Applicare valvole termostatiche

Come sai, queste valvole servono a regolare il flusso dell’acqua calda nei termosifoni, consentendo di non superare la temperatura impostata per il riscaldamento degli ambienti. Sono obbligatorie per legge nei condomini e permettono di ridurre fino al 20% i consumi.

Questi 10 consigli aiuteranno i tuoi clienti ad ottimizzare i propri consumi e permetteranno a te di offrire la tua consulenza e la tua esperienza.

Che ne pensi?

Faccelo sapere e inviaci i tuoi commenti …. oppure contattaci per saperne di più!

 


scritto da

Condividi