Le commesse definite “standard” o “variante” sono commesse a corpo (o a valore).
Questo vuol dire che hanno un valore prestabilito, quello sottoscritto dal cliente alla firma del contratto commerciale (il ricavo), e che si basano su una stima dei costi che l’azienda installatrice prevede di sostenere (il costo).

Durante l’avanzamento dei lavori, quindi a commessa non completata, può essere necessario dover stabilire il valore economico di quella commessa.

L’esigenza di valorizzare  una commessa in progress nasce tipicamente per due motivazioni:

1 l’imprenditore vuole controllare la marginalità dei lavori in fase di avanzamento  e sapere, ai fini di controllo aziendale, quanto sta rendendo quella commessa ad una certa data

2 l’imprenditore deve stabilire un valore economico della commessa non ancora conclusa da dichiarare nel bilancio, quindi deve quantificare “quanto vale” il lavoro in termini di costi e di ricavi


Question
Cosa significa valorizzare una commessa in progress?

Valorizzare una commessa in progress significa stabilire qual è il valore economico di una commessa ancora in corso, anche nel caso in cui non siano stati addebitati costi al cliente e quindi non siano stati percepiti ricavi.

Questo equivale a dare un valore alla COMPETENZA della commessa, sia dal punto di vista dei costi che dei ricavi. Valorizzare una commessa per competenza si basa sul principio che un ricavo può esistere solo in presenza del relativo costo e viceversa:

Il principio della competenza

 

Question
Come si valorizza una commessa in progress con Perfetto?

Perfetto permette di valorizzare la commessa in progress attraverso l’apposita procedura “Metodo di calcolo dei Ricavi di Competenza” che si trova nell’anagrafica della commessa.

Si possono selezionare quattro modelli di calcolo, che analizziamo di seguito singolarmente:

1 Calcolo dei Ricavi per Costi

2 Calcolo per periodo di godimento

3 Calcolo da Stato Avanzamento Lavori

4 Calcolo da documenti di ricavo

 

Calcolo dei Ricavi per Costi
E’ il metodo di valorizzazione previsto per legge per commesse di durata superiore ai 12 mesi.
I ricavi sono calcolati dal sistema in base ai costi sostenuti.

Questo metodo si basa sulla proporzione che c’è tra il valore dei costi che l’azienda ha stimato di sostenere (costo) ed il valore complessivo della commessa sottoscritto dal cliente (ricavo).
Perfetto prende dunque in considerazione la ricarica sui costi impostata nell’anagrafica della commessa da valorizzare.

Definendo il periodo di riferimento, il sistema somma tutti i costi sostenuti per la commessa, rilevati dai documenti gestionali (DDT, rapportini di lavoro, fatture di acquisto, oneri e servizi) e calcola i ricavi applicando la percentuale di ricarica prevista.

Valorizzazione in base al calcolo dei Ricavi per Costi

 

Il Pannello di Controllo della Commessa, attraverso il prospetto Margine di Competenza, riassume il calcolo  dei ricavi di competenza e dei costi di competenza realizzato da Perfetto in automatico.
Sono proprio questi i numeri della nostra valorizzazione in progress.

Esempio

  1. Commessa in progress con costi previsti pari a € 67.134
  2. Valore complessivo dichiarato (ricavo previsto) pari € 76.654
  3. Ricarica  14.18%
  4. Periodo di valorizzazione: gennaio-dicembre 2011
  5. Costi di competenza rilevati nel periodo: € 7.081
  6. Ricavi di competenza calcolati da Perfetto in base alla ricarica sui costi: € 8.086


Valorizzazione in base al calcolo dei Ricavi per Costi

 

Calcolo per periodo di godimento
Questo metodo calcola il valore della commessa in base al periodo di validità della stessa.
E’ tipicamente utilizzato per valorizzare in progress i contratti di manutenzione.

Nelle commesse di manutenzione che prevedono interventi programmati, solitamente si conosce il valore complessivo (il ricavo) e la durata. Non si ha invece una stima precisa dei costi, i quali variano in funzione dei singoli interventi che vengono svolti e delle prestazioni ordinarie o straordinarie erogate ad ogni intervento.

Con questo metodo di valorizzazione, Perfetto distribuisce i ricavi di commessa in base alla durata del contratto, raterizzando le quote ricavo per periodo di godimento.
Pertanto, indipendentemente dai costi sostenuti, il sistema valorizza i ricavi sommando le quote di competenza del periodo di riferimento.

Esempio

  1. Contratto di manutenzione dal valore complessivo di € 76.654
  2. Periodo di validità del contratto: gennaio-dicembre 2011
  3. Raterizzazione ricavi: mensile
  4. Periodo di valorizzazione contratto: gennaio – maggio 2011
  5. Ricavi di competenza calcolati da Perfetto in base al periodo di godimento: € 31.939

Valorizzazione commessa per periodo di godimento

Calcolo da Stato Avanzamento Lavori
Questo metodo valorizza i ricavi di commessa dallo Stato Avanzamento Lavori, documento tipicamente redatto dal Responsabile di Cantiere per misurare effettivamente i lavori svolti.

E’ il metodo di calcolo più veritiero e più preciso in quanto i ricavi corrispondono effettivamente ai ricavi percepiti ed i costi corrispondono effettivamente ai costi sostenuti per il materiale posato e la manodopera impiegata.
Per questo, i valori della commessa calcolati dai SAL sono quelli più realistici anche ai fini del bilancio aziendale.

Scegliendo questa procedura, Perfetto calcola i S.A.L. inseriti per la commessa ed effettua la valorizzazione  di costi e ricavi.

Esempio

  1. Commessa da valorizzare con metodo dei SAL
  2. Periodo di valorizzazione: gennaio-ottobre 2012
  3. Costi di competenza rilevati dai documenti gestionali (DDT, rapportini, fatture, …): € 27.666
  4. Ricavi di competenza calcolati dai SAL del periodo: € 210.000
  5. Documenti di riferimento: nr. 3 SAL inseriti nella commessa nel periodo di valorizzazione

Valorizzazione commessa da Stato Avanzamento Lavori

 

Calcolo da Documenti di Ricavo
Questo metodo si basa sul principio del calcolo dei ricavi per CASSA, quindi prende i considerazione i soli ricavi e i soli costi documentati.

Il metodo di valorizzazione da Documenti di Ricavo calcola i valori di costo e ricavo che derivano effettivamente da documenti gestionali (fatture, note di credito, …) caricati per la commessa.

Nei casi in cui la gestione della commessa prevede che tutti i fine mese vengano fatturati al cliente i lavori svolti, questo metodo è il più indicato.

In queste casistiche l’azienda contabilizza i costi sostenuti per la commessa (ore, materiali, oneri) e li addebita al cliente con la fatturazione dei lavori.

Pertanto i documenti di ricavo (fatture emesse) sono supportati effettivamente da  documenti di costo caricati.

 

Question
Utilizzare o non utilizzare Perfetto: cosa cambia?

Perfetto valorizza la commessa in progress automaticamente, questi sono i principali vantaggi:
1
dati gestiti per singola commessa
2
rapidità di calcolo ed assenza di errori nella valorizzazione di costi e ricavi
3
nessun calcolo manuale
4
definizione automatica di costi e ricavi in progress, anche di commesse che durano più anni

 

Perfetto rende facile l’attività di controllo dei dati di commessa per sapere sempre a che punto sono i tuoi lavori in termini di rendimento economico:

1 che margine sta producendo la mia commessa?

2 se la mia commessa dura 3 anni, come divido esattamente per ogni esercizio i costi e i ricavi assorbiti?

3 il livello di costi che ho sostenuto finora va bene o, data la percentuale di avanzamento della commessa, è già fuori linea?

4 se vedo che i costi sono già elevati, come posso correggere l’andamento dei lavori per evitare di erodere il margine previsto? Posso acquistare un certo materiale ad un prezzo minore? Posso intervenire sulle ore di manodopera?

 

E tu, come valorizzi le Tue commesse in progress?
Lasciaci un commento oppure contattaci!

 

 


scritto da

Condividi