ANGAISA è l’Associazione Nazionale Commercianti Articoli Idrosanitari, Climatizzazione Pavimenti, Rivestimenti ed Arredobagno.

Chi opera nel settore idrotermosanitario conosce bene ANGAISA sia per la sua competenza in materia impiantistica, sia perché include molti grossisti e molti rivenditori.

Osservatorio Angaisa: mercato idrotermosanitario

Tra le attività di ANGAISA c’è anche quella di rilevare e analizzare i dati di settore, al fine di informare gli operatori sulle tendenze, sugli andamenti e diffondere una conoscenza aggiornata del mercato.

Una delle iniziative dell’associazione è la redazione di Osservatori, studi in cui viene misurato il mercato e vengono proiettate le tendenze per gli anni futuri.

L’Osservatorio ANGAISA normalmente presenta:

 

1  l’andamento della domanda e dell’offerta del mercato

2   il volume delle vendite

3   le dinamiche economiche e finanziarie delle aziende distributrici

 

Osservatorio 2018

Anno positivo, secondo ANGAISA, il 2018: un incremento delle vendite nel settore idrotermosanitario del 3,64% rispetto al 2017.

L’Osservatorio 2018 contiene anche le previsioni di mercato stimate per i due anni successivi e anche queste sono positive. Si stima infatti una ulteriore crescita del 3,56% nel 2019 e di un altro 3,2% nel 2020.

 

I cambiamenti del mercato idrotermosanitario

 

Questo scenario di crescita è molto credibile se pensiamo ai cambiamenti che sono iniziati da qualche anno nel  modo di concepire gli impianti termoidraulici, sia domestici che industriali.

Oggi concetti come il comfort abitativo, il risparmio energetico, la sicurezza e l’efficienza sono diventati la normalità quando si progetta un nuovo impianto o si ristruttura una vecchia installazione. Sono elementi che acquisiscono sempre più rilevanza e che stanno trasformando il mercato impiantistico, sia in senso tecnologico che economico.

L’impiantistica sta infatti diventando un settore che si esprime sempre di più con l’innovazione tecnologica. E questa innovazione è l’elemento che fa da traino al mercato.

Non dimentichiamo poi gli incentivi fiscali in vigore sugli interventi di efficientamento energetico. Anche questi sono indubbiamente un elemento che ha contribuito e contribuirà ancora allo sviluppo del mercato, stimolando nuove installazioni e adeguamenti di vecchi impianti.

 

Una conclusione …. 

Le nuove tecnologie disponibili oggi nel settore degli impianti permettono interventi meno invasivi e onerosi rispetto al passato.

Questo, da un lato, rende possibile una significativa valorizzazione economica degli edifici esistenti e, dall’altro, permette una evoluzione di tutto il mercato.

I bonus e gli ecobonus a disposizione inoltre permettono una accelerazione dell’impiantistica orientata al comfort, all’efficienza e al risparmio e di conseguenza stimolano la diffusione di impianti moderni e gestiti in modo evoluto.

Tu che sei un operatore del settore, vuoi dirci la tua sull’argomento?
Lasciaci un commento oppure contattaci


scritto da

Condividi