Software gestionale per impiantisti:
lo scenario è cambiato

Se sei “atterrato” su questo contenuto probabilmente sei il titolare o il responsabile tecnico di un’azienda che installa impianti tecnologici e che si sta interessando al software gestionale per migliorare il controllo delle commesse.

Sicuramente la tua azienda la conosci bene, ma proviamo a fare il punto sulle sue caratteristiche ed esigenze.

Com’è un’azienda di impianti?

azienda di impianti

È una realtà che LAVORA A COMMESSA e che molto spesso segue contemporaneamente più cantieri e opere. Le attività sono tante e spesso non si riesce a gestire tutto insieme: persone, materiali, fornitori, tempi, numeri, resoconti.

Per le aziende di impianti c’è però una notizia positiva.


Dal 2016 ad oggi tanti studi – tra cui quello di Cresme hanno evidenziato la ripresa del mercato degli impianti tecnologici, sicuramente connessa al processo di trasformazione del territorio, degli edifici e delle infrastrutture e alle agevolazioni che incentivano l’uso di nuove tecnologie nelle costruzioni e negli impianti.

Questo andamento è confermato per il 2021 con un picco di ripresa nel 2022, grazie soprattutto alle opportunità della Transizione 4.0 e dell’Ecobonus.

Un nuovo scenario per le aziende impiantiste
e una nuova esigenza: il software gestionale

Lo sviluppo del mercato ha creato e sta creando effetti anche nel modello di impresa: sono infatti aumentate le imprese di medio-piccole dimensioni che si sono strutturate e che hanno messo in crisi il vecchio modello dell’imprenditore impiantista che lavora da solo e disorganizzato all’interno del mercato. 

Da sempre il settore della realizzazione impianti necessita di strumenti per la progettazione, per il computo metrico o per la realizzazione di schemi tecnici. Di questi software gli impiantisti fanno già largo uso. Ma oggi – in tema organizzativo – si parla di altri strumenti, quali i gestionali o i sistemi di analisi dei dati economici.

Continuano quindi le belle notizie, perché questo ci dimostra che sta crescendo la consapevolezza, presso gli imprenditori del settore impiantistico, sull’importanza di organizzarsi e di cogliere le opportunità di mercato attrezzandosi dal punto di vista organizzativo, tecnologico, operativo e di controllo.

È quando migliora il processo organizzativo dei flussi di commessa che l’azienda cresce e si evolve. E il primo passo in questa direzione è legato al software gestionale (o sistema ERP).

Perché hai bisogno di un ERP se sei un impiantista

Le aziende di impianti perdono spesso il controllo dei dati. Non sanno se guadagnano o perdono in una commessa. E se perdono, non sanno a volte neanche quanto. 

L’imprenditore che gestisce un’azienda di impianti vede infatti tante situazioni di cantiere ed è alle prese con commesse più o meno complesse da gestire.

Quali “mal di testa” affronta tutti i giorni? 

mal di testa di un impiantista senza software gestionale

1. Manodopera

l’azienda non sa organizzare le persone, perde tempo, non conosce l’efficienza delle proprie risorse. I collaboratori chiamano per sapere cosa devono fare o dove devono lavorare.

2. Lavoro tanto ma…

tutti in azienda lavorano tanto, corrono qua e là, titolare e tecnici stanno sempre in cantiere ma alla fine del mese i conti non tornano. Più spese che guadagni.

3. Guadagno o perdo?

è la domanda quotidiana del titolare, che non sa se la commessa sta andando bene, soprattutto rispetto a un preventivo (perché spesso il preventivo non c’è).

4. Costi fuori controllo

a fine commessa l’azienda si ritrova ad aver speso più del previsto e non sa perché. Le domande più frequenti sono “dove sono i costi nascosti?” o “cosa ha fatto aumentare così le spese?

5. Approvvigionamenti

a gestione dei materiali è spesso confusa, non programmata e segue le esigenze (o emergenze) della commessa. Alla fine il materiale si compra ad un valore che non è il migliore possibile.

6. Dov’è finito il fatturato?

A fine mese è tempo di fatture, ma l’amministrazione si rende conto che mancano i dati di alcuni lavori fatti. Non ci sono rapportini o documenti per calcolare gli importi di quegli interventi. Quindi non li può fatturare … e l’azienda non incassa!

mal di testa di un impiantista senza software gestionale

Questi sono problemi e situazioni che danneggiano economicamente l’azienda e che possono essere meno complicati se gestiti con un software che aiuta a raccogliere i dati giusti. 

Un software gestionale (o ERP) infatti supporta e semplifica il lavoro dell’impiantista perché permette di avere i dati, creare le distinte dei materiali, predisporre tutta la documentazione necessaria alla realizzazione degli impianti, gestire le attività in cantiere.

Se poi si tratta di un software per la gestione di cantieri di impianti specifico e verticale, ancora meglio!

Le caratteristiche di un software gestionale per impiantisti

I problemi di controllo (che diventano inevitabilmente problemi economici) nelle aziende impiantiste nascono dalla mancanza di un software gestionale idoneo.

Organizzare una commessa richiede un software qualificato. Serve quindi usare un programma gestionale specifico per organizzare cantieri e commesse.

Come scegliere il software gestionale migliore per un’azienda di impianti?

Deve essere prima di tutto un software che facilita il lavoro quotidiano organizzando i processi interni, dalla preventivazione fino alla fatturazione, facendo comunicare il cantiere con l’ufficio.

Deve essere prima di tutto un software specializzato nella gestione dei cantieri.

La specializzazione è quella caratteristica che rende un sistema gestionale specifico per un settore, con funzionalità verticali nate per quel mercato e che ne determinano il livello di qualità e di idoneità.

Le 4 caratteristiche di un software per
la gestione di cantieri e impianti

Vediamo allora quali sono le caratteristiche irrinunciabili di un buon sistema gestionale per impiantisti.

Ne abbiamo individuate quattro:

software gestionale per impiantisti

1. Funzionalità

oltre a quelle “trasversali” che permettono la gestione amministrativa, contabile e commerciale dell’azienda, un sistema ERP per impiantisti deve avere anche funzionalità verticali che permettano il controllo delle attività e dei costi di commessa in tempo reale.

2. Semplicità d’uso

le persone che usano il software sono spesso soggetti diversi per ruolo, capacità e preparazione informatica. È consigliabile scegliere un sistema usabile anche dai meno esperti, con procedure semplici e con tempi di apprendimento non eccessivamente lunghi.

3. Modernità e tecnologie

è importante che il software scelto non “invecchi” con il passare del tempo. Deve anzi essere ricettivo di fronte ai cambiamenti (di tecnologia e di mercato) perché questo lo rende utile nel tempo e conveniente per l’azienda. Questo significa scegliere anche in funzione della tecnologia (web-oriented, mobile, aperta alla connessione con altri sistemi), così da evitare i problemi connessi all’obsolescenza del software.

4. Scalabilità

le esigenze aziendali cambiano nel tempo, crescono e si modificano. Per questo anche il software gestionale deve poter “crescere nel tempo” per dare valore all’investimento che l’azienda ha sostenuto.

Se trovi un sistema con queste quattro caratteristiche hai grandi possibilità di fare centro nell’organizzazione della tua azienda. Ricorda inoltre che il software ideale consente una corretta gestione dei costi, per risparmiare e pianificare gli investimenti.




Vuoi leggere alcuni consigli per scegliere il software gestionale giusto?

New call-to-action

Funzionalità del software per impianti elettrici,
idraulici e tecnologici in generale

commessa di impianti

Per un’azienda che installa impianti tecnologici, siano essi elettrici o idraulici, la commessa è il “cuore” della propria attività.

COMMESSA:
rappresenta tutto ciò che riguarda i lavori da eseguire e contiene tutta la documentazione necessaria, dal preventivo ai documenti di cantiere, fino alla fatturazione.

Gestire la commessa è dunque un lavoro molto importante, delicato e complesso da eseguire con il supporto di un software gestionale specifico per impiantisti.

Cosa fa quindi un software studiato appositamente per gestire la commessa?

Organizza e controlla tutte le attività tipicamente svolte dalle imprese che installano impianti elettrici, idraulici, di sicurezza e in generale impianti tecnologici.

Ecco le funzionalità di cui non puoi fare a meno se cerchi un software gestionale per impiantisti:

Gestione
Magazzino

movimentazione dei materiali e degli articoli acquistati per gestire carichi, scarichi, invii e resi da cantiere.

Gestione
dei Fornitori

importazione e aggiornamento automatici dei listini, gestione di tutto il processo di acquisto e delle politiche di fornitura, valutazione e confronto delle condizioni di acquisto migliori.

Gestione della
commessa

tutte le informazioni su attività in corso e da eseguire, materiale necessario, interventi di installazione o manutenzione, manodopera impiegata, avanzamento tempi.

Gestione fatturazione
e amministrazione

bilanci e flussi contabili, di cassa e fiscali (fatturazione elettronica, contabilità, riclassificati, ecc…).

Gestione
da mobile

la gran parte del lavoro quotidiano dell’impiantista si svolge in cantiere (sul campo). È importante poter usare il software anche su dispositivi mobili, da cui poter inserire rapportini di lavoro, consultare i dati di commessa, accedere ai dati economici.

Gestione e calcolo
degli acquisti

in modo integrato alla gestione del magazzino. È utile avere indicatori sulla rotazione dei materiali e conoscere il livello di scorte disponibili.

Oggi la competizione si vince con la capacità di produrre e analizzare i dati di commessa.

Il software gestionale ha l’obiettivo principale di aiutare l’imprenditore a gestire al meglio le attività dell’azienda, aumentandone efficienza, produttività e qualità. 

Se ci tieni alla buona gestione della tua azienda di impianti, ricorda che con un buon software puoi riuscire a raggiungere cinque miglioramenti che ti renderanno diverso (in meglio) dai tuoi concorrenti:

Gestione commesse, cantieri, subappalti con Perfetto

Le parole chiave di Perfetto: gestione commesse di impianti.

Perfetto raccoglie tutte le informazioni di commessa, dalla preventivazione, alla rendicontazione, alla fatturazione, per analizzare costi, ricavi e margine delle attività che l’azienda sta realizzando.

Come Perfetto gestisce le commesse di impianti

gestione commessa serena con Perfetto software gestionale

Perfetto è una tecnologia che rende serene le tue decisioni di imprenditore e abilita la digitalizzazione dei dati di commessa, vale a dire che rende possibile monitorare l’andamento economico in tempo reale e tenere traccia di tutto quello che accade in cantiere.

Il rendimento delle tue commesse di lavoro è infatti sempre disponibile: persone, materiali, servizi, tempi di lavorazione, fornitori e spese sono gli elementi che determinano il tuo risultato finale ed il tuo margine.


Decisioni tempestive e scelte consapevoli: con Perfetto conosci le tue commesse.

Ecco cosa fa Perfetto per garantirti questo risultato:

L’amministrazione è più facile con Perfetto

Controllare le attività operative è fondamentale, ma non dimentichiamo che un’azienda impiantista ha (come tutte le aziende) la necessità di gestire anche fornitori, clienti, fatture, contabilità, scadenziari attivi e passivi, estratti conto, banche e obblighi fiscali.

In due parole, gestire l’amministrazione.

Una gestione amministrativa completa coinvolge vari soggetti: l’azienda, il cliente, il fornitore, il Sistema di Interscambio Nazionale (SDI), l’Agenzia delle Entrate e la Pubblica Amministrazione.

Perfetto unisce, in un unico strumento, la gestione della commessa alle funzionalità amministrative:

Una tecnologia evoluta.
Perfetto accompagna il cambiamento dell’azienda impiantista verso nuovi modelli di gestione e controllo.

Il miglioramento organizzativo dei flussi di commessa passa per il software, abbiamo aperto il nostro approfondimento con questo concetto e così lo vogliamo concludere.

La gestione della commessa in 60 parole

Gestire bene tutte le risorse, organizzare le squadre, mettere in comunicazione i cantieri con l’ufficio, controllare l’avanzamento di commessa. Questo fa evolvere l’azienda che installa impianti tecnologici e fornisce all’imprenditore gli strumenti per guidarla al meglio.

Con il software giusto, quindi, si raggiunge l’obiettivo di ottimizzare tutte le attività di commessa e massimizzare il controllo del rendimento sulle opere in corso.

New call-to-action